Comune di Nonantola

Comune di Nonantola

Salta la navigazione





Elezione diretta del Sindaco e del Consiglio Comunale

Avviso convocazione Ufficio Elettorale Centrale

Si avvisa che il 28 Maggio 2019, ore 14:30, presso l’Ufficio Elettorale, sito in Via Provinciale Ovest N° 57, si riunirà l’Ufficio Elettorale Centrale.

Tale Ufficio si occuperà del compimento delle operazioni di riepilogo dei risultati di tutte le sezioni del Comune e di proclamazione del Sindaco, di ripartizione dei seggi di Consigliere tra le singole liste e di proclamazione dei Consiglieri Comunali.

Avviso convocazione


Chi ha diritto di voto 

Hanno diritto di elettorato attivo  tutti i cittadini di cittadinanza italiana, iscritti nelle liste elettorali del Comune che hanno compiuto il 18° anno di età alla data della votazione.
Hanno, altresì, diritto di voto i cittadini appartenenti a stati membri dell’Unione Europea residenti nel Comune ed iscritti nelle liste elettorali aggiunte.

La presentazione della lista dei candidati – documenti necessari

Per la presentazione delle candidature è necessaria la produzione dei seguenti documenti:

  1. candidatura alla carica di Sindaco e lista dei candidati alla carica di Consigliere
  2. dichiarazione di presentazione di lista e dichiarazione dei delegati di lista di collegamento ad un candidato alla carica di Sindaco
  3. certificati attestanti che i presentatori della lista sono scritti nelle liste elettorali del Comune di Nonantola
  4. dichiarazioni autenticate di accettazione della candidatura a Sindaco e per la candidatura alla carica di Consigliere Comunale contenenti la dichiarazione sostitutiva di ogni candidato Sindaco e Consigliere attestante l’insussistenza della condizione di incandidabilità;
  5. certificati attestanti che i candidati (Sindaco e Consiglieri comunali) sono iscritti nelle liste elettorali di un Comune della Repubblica
  6. modello di contrassegno di lista
  7. nomina mandatario elettorale
  8. programma di lista

 

1) Candidatura alla carica di Sindaco e lista dei candidati alla carica di Consigliere

I candidati alla carica di Sindaco devono dichiarare, all’atto della presentazione della candidatura, il collegamento  con  una  o  più  liste  presentate  per  l’elezione  del Consiglio comunale (come da moduli All. 2 Atto principale e All. 2 atto separato).
Ciascuna lista deve comprendere un numero di candidati non superiore al numero dei Consiglieri da eleggere e non inferiore ai due terzi. Pertanto, nel Comune di Nonantola, il numero dei candidati da comprendere in ciascuna lista sarà da 11 a 16 candidati.

Nelle liste dei candidati nessun genere può essere rappresentato in misura superiore a due terzi, e, ai fini del corretto calcolo dei due terzi, la norma prevede che deve essere arrotondato all’unità superiore, in caso di cifra decimale, il numero corrispondente a un terzo dei candidati del sesso meno rappresentato. Conseguentemente le liste dei candidati devono essere formate in maniera tale che ciascun sesso non venga rappresentato oltre i due terzi dei candidati.

 

2) Dichiarazione di presentazione di lista - dichiarazione dei delegati di lista di collegamento ad un candidato alla carica di Sindaco

La lista dei candidati va presentata con un’apposita dichiarazione.
La dichiarazione di presentazione delle liste di candidati al Consiglio comunale e delle collegate candidature alla carica di sindaco deve essere sottoscritta, nel Comune di Nonantola, da un minimo di 100 a  un massimo di 200 elettori.
I sottoscrittori debbono necessariamente essere iscritti nelle liste elettorali del Comune di Nonantola.
Le sottoscrizioni e le relative autenticazioni sono nulle se anteriori al 180° giorno antecedente il termine finale fissato per la presentazione delle candidature.
Gli elettori sono tenuti a firmare su appositi moduli riportanti il contrassegno di lista, nome, cognome, luogo e data di nascita di ciascuno dei candidati, nonché il nome, cognome, luogo e data di nascita di ognuno dei sottoscrittori.

Non possono essere raccolte sottoscrizioni su fogli privi del contrassegno di lista e dei dati anagrafici dei candidati. Tuttavia, se la presentazione della lista avviene su fogli separati, è necessario che su ognuno di essi siano contenuti gli elementi essenziali per la corretta presentazione della lista (ovvero l’indicazione del candidato alla carica di Sindaco e l’elenco completo dei candidati al Consiglio Comunale, il contrassegno e la sua descrizione).

Nessun elettore può sottoscrivere più di una dichiarazione di presentazione di lista: il trasgressore è punito con l’ammenda da € 200,00 ad € 1.000,00.

I candidati non possono figurare tra i presentatori delle liste (le loro eventuali sottoscrizioni saranno ritenute come non apposte).

L’autenticazione verrà redatta secondo le modalità di cui all’art. 21, comma 2, del DPR 445/2000 e la firma dei sottoscrittori deve essere autenticata da uno dei seguenti pubblici ufficiali:

  • Notaio
  • Giudice di pace
  • Cancelliere
  • Presidente della Provincia
  • Sindaco
  • Assessore comunale e provinciale
  • Segretario comunale e provinciale, incaricato dal Sindaco e dal Presidente della Provincia
  • Consigliere comunale e provinciale che abbiano comunicato la loro disponibilità rispettivamente al Sindaco e al Presidente della Provincia
  • Funzionario incaricato dal Sindaco (tali funzionari dispongono del potere di autenticare le sottoscrizioni stesse esclusivamente nel territorio di competenza dell’ufficio di cui sono titolari)

Si rammenta che, per quanto concerne la raccolta delle sottoscrizioni per la  presentazione delle liste e di accettazione delle candidature relative ai procedimenti elettorali, non si applicano  le disposizioni richiamate in materia di semplificazione documentale e procedimentale previste dal DPR n.445/2000. Pertanto non sono ammesse:

  • L’autocertificazione (art. 46 del D.P.R. n. 445/2000) e quindi non è  possibile autocertificare l’iscrizione nelle liste elettorali;
  • La proroga della validità del certificato di iscrizione nelle liste elettorali mediante autodichiarazione dell’interessato in calce al documento (art. 41, comma 2,  del D.P.R. n. 445/2000);
  • La presentazione di documenti alla pubblica amministrazione mediante fax o posta elettronica ordinaria o certificata;

Come innanzi accennato, le liste possono essere sottoscritte esclusivamente dagli elettori del Comune di Nonantola, pertanto al momento della sottoscrizione occorre avere contezza che l’interessato sia effettivamente elettore del Comune e tale informazione non sempre è correttamente deducibile dai dati riportati sulla carta di identità (che non deve essere aggiornata a seguito del cambio di residenza) o sulla patente di guida (che non viene più aggiornata a seguito del cambio di residenza del titolare).

La dichiarazione di presentazione di lista deve anche contenere l’indicazione di due delegati, incaricati di:

a) assistere alle operazioni di sorteggio delle liste,
b)  designare i rappresentanti di lista presso ogni Seggio elettorale e presso l’Ufficio centrale,
c) dichiarare il collegamento con il candidato alla carica di Sindaco.

 Il modello di dichiarazione dei delegati di lista per il collegamento alla carica di Sindaco è quello di cui al modulo All. 6. I delegati possono anche essere presentatori di lista o candidati.

 

3) Certificati attestanti l’iscrizione nelle liste elettorali del Comune dei presentatori delle liste dei candidati

I sottoscrittori delle liste e dei candidati devono essere elettori del Comune, pertanto è necessario che ogni lista di candidati sia corredata dei certificati di iscrizione nelle liste elettorali. I certificati devono essere richiesti presso l’Ufficio Elettorale ed essere quindi presentati contestualmente alle liste (si rammenta che non è ammessa l’autocertificazione).
Tali certificati possono essere anche collettivi e dovranno essere rilasciati dall’Ufficio Elettorale nel termine improrogabile di ventiquattro ore dalla richiesta.

 

4) Dichiarazioni autenticate di accettazione della candidatura per la carica di Sindaco e per la candidatura alla carica di Consigliere Comunale attestante l’insussistenza della condizione di incandidabilità

Unitamente alla lista deve essere presentata anche la dichiarazione di accettazione della candidatura da parte di ogni candidato alla carica di Sindaco o di consigliere comunale, la quale deve anche contenere la dichiarazione sostitutiva in cui si attesta che il candidato medesimo, a Sindaco od a consigliere, non si trova in alcune delle cause di incandidabilità  previste dalla legge (come da moduli All. 5 ed All. 7).
Il candidato Sindaco deve inoltre dichiarare il collegamento con la lista o le liste presentate per l’elezione del Consiglio Comunale.
Si rammenta che nessuno può accettare la candidatura in più di una lista nello stesso Comune né in più di due Comuni qualora le elezioni avvengano nello stesso giorno, e colui che è stato eletto in un Comune non può presentarsi candidato in altri Comuni.

 

5) Certificati attestanti che i candidati sono iscritti nelle liste elettorali

Allo scopo di evitare che persone prive di elettorato attivo partecipino alle elezioni in qualità di candidati, è richiesto che l’atto di presentazione delle candidature sia corredato dei certificati nei quali si attesta che i candidati sono iscritti nelle liste elettorali.

 

6) Modello di contrassegno di lista

Il candidato alla carica di Sindaco dovrà essere affiancato da un contrassegno della lista (o delle liste) collegata (collegate), da riprodurre sul manifesto con  candidati e sulle schede di votazione.  Il contrassegno non deve essere identico a quello notoriamente usato da altri partiti o raggruppamenti politici e non deve riprodurre simboli o elementi caratterizzanti di simboli usati tradizionalmente da partiti presenti in Parlamento a meno che non vi sia una formale autorizzazione all’utilizzo. Il contrassegno non deve neppure essere identico o facilmente confondibile con quello di altra lista già presentata; nel caso in cui due simboli siano ritenuti, dalla Commissione Elettorale Circondariale, simili, la lista che è stata presentata successivamente dovrà essere invitata a presentare un nuovo contrassegno. È vietato l’uso di contrassegni che riproducono:

  •  immagini o soggetti di natura religiosa  (quali ad esempio immagini di Santi),
  •  simboli del Comune,
  •  denominazioni e simboli di società, anche calcistiche e sportive, senza autorizzazione da parte della società stessa.

Il modello del contrassegno, che potrà anche essere figurato e colorato, dovrà essere preferibilmente disegnato su carta lucida, con inchiostro di china o tipografico, in due misure diverse: n. 3 esemplari con dimensioni di 10 cm di diametro (per la riproduzione sul manifesto) e n 3 esemplari con dimensione di n. 3 cm di diametro (per la riproduzione sulla scheda di votazione).

Anche le eventuali diciture facenti parte del contrassegno dovranno risultare circoscritte dal cerchio. È opportuno che, oltre al deposito degli esemplari cartacei del contrassegno, il partito o gruppo politico depositi il contrassegno stesso anche su supporto informatico nei formati «.jpeg» e «.pdf». Ciò consentirà ai competenti uffici, per le attività di diffusione in rete internet delle candidature e dei risultati elettorali, e alle stesse tipografie incaricate della stampa di manifesti e schede elettorali, di acquisire un’ottimale definizione e immagine sia delle espressioni letterali e delle raffigurazioni contenute all’interno del contrassegno, sia delle tonalità di colore.

 

7) Nomina mandatario elettorale

Per i Comuni, come Nonantola, con popolazione superiore a 15.000 abitanti, dal giorno successivo a quello di indizione delle elezioni coloro che intendono candidarsi possono raccogliere fondi per il finanziamento della propria campagna elettorale esclusivamente per il tramite di un mandatario  elettorale (che va dichiarato come da modulo di cui All. 12 – nessun candidato può designare alla raccolta fondi più di un mandatario, che a sua volta non può assumere l’incarico per più di un candidato): ciò non vale per i candidati che spendono meno di € 2.500,00, avvalendosi unicamente di denaro proprio.
Le spese per la campagna elettorale di ciascun candidato alla carica di Sindaco non possono superare l’importo massimo derivante dalla somma della cifra fissa di €  25.000 e della cifra ulteriore pari al prodotto di euro 1 per ogni cittadino iscritto nelle liste elettorali comunali.
Le spese per la campagna elettorale di ciascun candidato alla carica di Consigliere Comunale non possono superare l’importo massimo derivante dalla somma della cifra fissa di euro 5.000,00 e della cifra ulteriore pari al prodotto di euro 0,05 per ogni cittadino iscritto nelle liste elettorali comunali.
Le spese per la campagna elettorale di ciascun partito, movimento o lista che partecipa all’elezione, escluse le spese sostenute dai singoli candidati alla carica di Sindaco e di Consigliere Comunale, non possono superare la somma risultante dal prodotto dell’importo di euro 1 per il numero dei cittadini iscritti nelle liste elettorali comunali.

Il candidato deve comunicare, a mezzo dichiarazione scritta, autenticata da pubblico ufficiale di cui all’art. 21, comma 2, DPR 445/2000 (notaio, cancelliere, segretario comunale, dipendente addetto a ricevere la documentazione o altro dipendente incaricato dal Sindaco), al collegio regionale di garanzia elettorale presso la Corte di Appello di Bologna, il nominativo del mandatario entro il termine della campagna elettorale.

 

8) Programma di lista

Il programma amministrativo va presentato congiuntamente alla lista dei candidati al Consiglio Comunale e al nominativo del candidato alla carica di Sindaco. Il programma amministrativo  dovrà essere affisso all’albo pretorio del Comune.

Si comunica che in data 02 Maggio 2019 sono stati pubblicati all’albo pretorio on line i programmi elettorali delle cinque Liste ammesse che concorrono alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale e per l’elezione diretta del Sindaco.
Di seguito è possibile accedere ai programmi di ciascuna Lista, come da ordine progressivo di sorteggio della Commissione Elettorale Circondariale:

 

Aperture Ufficio Elettorale per adempimenti connessi alla presentazione candidature

Per agevolare le attività connesse alla presentazione delle candidature per le elezioni comunali, l’Ufficio Elettorale del Comune, sito in Via Provinciale Ovest N° 57, osserverà il seguente orario:

  • Martedì 23 Aprile 2019, dalle ore 08.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle ore 18.00
  • Mercoledì 24 Aprile 2019, dalle ore 08.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle ore 18.00
  • Giovedì 25 Aprile 2019, dalle ore 08.00 alle ore 20.00

La presentazione delle candidature per l’elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale con i relativi allegati dovrà essere effettuata presso la Segreteria del Comune, che per l’occasione è situata presso l’Ufficio Elettorale del Comune c/o Servizi Demografici-URP, sito in Via Provinciale  Ovest N° 57, nei seguenti giorni ed orari:

  • Venerdì 26 Aprile 2019, dalle ore 08.00 alle ore 20.00
  • Sabato 27 Aprile 2019, dalle ore 08.00 alle ore 12.00

I termini per la presentazione delle candidature sono perentori

Le liste e candidature, una volta presentate al Comune, vengono immediatamente trasmesse  alla Commissione elettorale circondariale.

La Commissione elettorale circondariale è un organo collegiale, è istituita in ogni Comune capoluogo con decreto del Presidente della Corte d'appello ed è presieduta di diritto dal Prefetto o suo delegato. Ha competenza sul territorio dei Comuni compresi nel circondario; tra i suoi compiti  c’è quello di esaminare tutte le liste presentate dai candidati in occasione delle elezioni Comunali, procedere all’ammissione e all’assegnazione del numero che avviene tramite sorteggio. 

Pur non esistendo modelli definiti dalla norma, in allegato alla presente scheda si possono trovare i principali format di modelli da utilizzare, aggiornati con le disposizioni di cui al Regolamento (UE)  2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 (regolamento generale sulla protezione dei dati) e del Dlgs 30 giugno 2003 n. 196 (codice in materia di protezione dei dati personali), come modificato dal Dlgs 101/2018. Si raccomandano i partiti, i gruppi politici e le liste di osservare scrupolosamente le appena citate disposizioni, affinché siano rispettati i principi di trattamento corretto e trasparente dei dati personali (i sottoscrittori vanno puntualmente informati del trattamento dei dati e delle relative finalità).

 Per tutta la modulistica ufficiale consultare il manuale delle candidature predisposto dal Ministero dell'Interno (Allegato - pubb.1­_2019) e reperibile anche sulla seguente pagina internet: https://dait.interno.gov.it/documenti/pub_01_amministrative_ed.2019.pdf

 

Elezioni trasparenti

La legge n. 3 del 9 Gennaio 2019, recante Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione, nonché in materia di prescrizione del reato e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici” (Anticorruzione), all’art. 1, comma 14, statuisce l’obbligo per i partiti,  movimenti politici e liste o candidati collegati che si presentino alle competizioni elettorali (ad eccezione delle elezioni amministrative per i Comuni al di sotto dei 15.000 abitanti)  di pubblicare sul proprio sito internet, per ciascun candidato, il curriculum vitae ed il relativo certificato penale rilasciato dal casellario giudiziale non oltre novanta giorni prima dalla data fissata per la consultazione (quindi in data non antecedente al 25 febbraio).

Il certificato penale che deve essere richiesto alla Procura della Repubblica di Modena, Ufficio locale del Casellario Giudiziale, tramite il modulo che può essere scaricato anche sulla seguente pagina internet: http://www.tribunaledimodena.it/Modulistica/Modulistica.aspx?idarea=16.

Il certificato che deve essere richiesto è il certificato generale del casellario giudiziale, ad uso candidatura.

Possono essere richiesti anche certificati cumulativi, le cui modalità di richiesta e rilascio devono essere concordati con gli Uffici del Tribunale di Modena.

Non sussistendo indicazioni in merito al formato del curriculum vitae, si ritiene che esso possa essere compilato liberamente.

L’obbligo di pubblicazione deve essere adempiuto entro il quattordicesimo giorno antecedente la data delle elezioni, quindi non oltre il 12 maggio. Non è richiesto il consenso espresso degli interessati.

Si rammenta che il certificato penale ed il curriculum vitae devono essere pubblicati anche sul sito del Comune di Nonantola, entro 7 giorni dalla data del voto, ovvero entro il 19/05/2019, pertanto il partito/movimento/lista è tenuto a comunicare tali documenti con la necessaria tempestività al Comune stesso.

 

Trattamento dei dati personali per fini di propaganda elettorale

Il Garante per la protezione dei dati personali ha esonerato, con provvedimento del 6 marzo 2014 (https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3013267)  ha esonerato i partiti, i movimenti, i comitati, ed i singoli candidati, che fanno propaganda elettorale, utilizzando fonti pubbliche  dall’obbligo di rendere l’informativa  (relativa al trattamento dei dati personali) dal sessantesimo giorno precedente alla data delle consultazioni politiche, amministrative, referendarie o delle “primarie” e fino al sessantesimo giorno successivo. Ciò a condizione che, nel materiale informativo inviato, sia comunque chiaramente indicato un recapito (indirizzo postale, e-mail, eventualmente anche con rinvio a sito web dove tali riferimenti siano facilmente individuabili) al quale gli interessati possono rivolgersi per l’esercizio dei diritti riconosciuti dal Codice in materia di protezione dei dati personali.

Primo inserimento del 08/04/2019 -- Ultimo aggiornamento del 28/05/2019 ore 09.18 -- N° visioni: 2.550 - Stampa


Torna su


Sei il visitatore n° 9.401.582 - Totale utenti attualmente collegati: 291

Strumenti per la lettura: Visualizza il testo a caratteri normali Visualizza il testo a caratteri grandi Visualizza il testo ad elevato contrasto Visualizza il testo senza grafica

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 19 Settembre 2019 ore 16.32

Stemma del Comune di Nonantola
Comune di Nonantola
Via Marconi, 11 - 41015 Nonantola (MO)
Tel. 059 896 511 - Fax 059 896 590
Posta elettronica certificata: comune.nonantola@cert.comune.nonantola.mo.it
Partita IVA 00176690360 - Codice Fiscale 00237070362

Coordinate bancarie del Comune di Nonantola
Servizio Tesoreria Nonantola: Cassa di Risparmio di Cento: IT46W0611566890000000002546
Tesoreria unica presso Banca d'Italia: n.70730
Codice univoco di fatturazione UFWIJM

Privacy - Note legali

© 2010-2019 Comune di Nonantola - Sito realizzato con stile e criterio da Aitec.it

Amministrazione Trasparente

Comune di Nonantola - Torna alla pagina iniziale Unione del Sorbara Comune di Bastiglia Comune di Bomporto Comune di Ravarino