Comune di Nonantola

Comune di Nonantola

Salta la navigazione





EMERGENZA MALTEMPO ANNO 2019 - Proroga del termine al 25 luglio 2020

AVVISO IMPORTANTE

Si informa che è stato pubblicato il Decreto del Presidente della Regione E-R n. 83 del 19 maggio 2020 che detta disposizioni sostitutive/integrative.

Si raccomanda in particolare l'attenzione alle nuove disposizioni del Decreto n. 83/2020 che trattano di tempistiche di presentazione delle perizie (da parte di privati e delle imprese), di presentazione dei preventivi di spesa (da parte di privati), di applicazione del regime europeo di aiuti (per le imprese).

Decreto del Presidente della Regione E-R n. 83 del 19 maggio 2020


PROROGA

Si informa che i termini per la presentazione delle istanze per la concessione dei contributi sono stati prorogati al 25 luglio 2020 dal Decreto del Presidente della Regione n. 63 del 17 aprile 2020 "Ulteriore proroga termini del Decreto del Presidente in qualità di Commissario delegato n. 5/2020"


FAQ

In relazione alle direttive regionali per le richieste di rimborso da parte di privati e imprese, con la presente si avvisa che sono state pubblicate le FAQ (elenco delle domande più frequenti con le relative risposte) sullo specifico sito regionale:

http://protezionecivile.regione.emilia-romagna.it/piani-sicurezza-interventi-urgenti/ordinanze-piani-e-atti-correlati-dal-2008/eventi-calamitosi-di-maggio-del-22-giugno-e-di-novembre-del-2019-contributi-per-i-soggetti-privati-e-le-attivita-produttive/eventi-calamitosi-di-maggio-del-22-giugno-e-di-novembre-del-2019-contributi-per-i-soggetti-privati-e-le-attivita-produttive


Danni da emergenze maltempo verificatisi nei mesi di maggio 2019 e di novembre 2019, ed il 22 giugno 2019: modalità per le richieste di rimborso da parte di privati e imprese. Le domande vanno presentate entro il termine perentorio del 25 luglio 2020.

 

La Regione Emilia Romagna ha inviato al Comune di Nonantola la comunicazione di firma del Decreto del Presidente della Regione Emilia-Romagna n. 05 del 15 gennaio 2020, pubblicato sul BURER-T n. 10 del 16.01.2020, avente ad oggetto l’approvazione direttive disciplinanti, presentazione delle domande, criteri e modalità per la concessione di contributi, in favore di soggetti privati ed attività economiche e produttive, per i danni occorsi in relazione agli eventi calamitosi verificatisi nel mese di maggio 2019 nel territorio regionale (caratterizzati da diffusi dissesti idrogeologici ed inondazioni), il 22 giugno 2019 nel territorio delle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia (caratterizzati da violente grandinate) e nel mese di novembre 2019 nel territorio regionale (caratterizzati da diffusi dissesti idrogeologici ed inondazioni).

La domanda di rimborso, per quanto riguarda i danni occorsi sul territorio di Nonantola, deve essere presentata entro il 25 luglio 2020 (non è prevista l’apertura  di nuovi termini)  al Comune di Nonantola, accompagnata dalla documentazione stabilita nelle direttive del decreto, comprendente anche una perizia asseverata se dovuta.

Dopo il 25 luglio 2020, i Comuni provvederanno all’istruttoria controllando le istanze pervenute. Gli elenchi delle domande ammissibili, con il relativo ammontare finanziario richiesto, saranno quindi comunicati al Dipartimento della protezione civile per ottenere l’apposito stanziamento e procedere con la procedura di liquidazione.

 

Danni ai cittadini privati

I cittadini privati che hanno subito danni all’abitazione principale o alla seconda casa potranno chiedere gli indennizzi per il ripristino, la ricostruzione dell’abitazione distrutta o la sua delocalizzazione, la sistemazione o sostituzione di serramenti interni ed esterni, degli impianti di riscaldamento, idrico-fognario ed elettrico, di ascensori montascale e beni mobili, non registrati, come arredi ed elettrodomestici.

Per le abitazioni principali, gli indennizzi potranno coprire fino all'80% dei danni nel limite massimo di 150mila euro; il tetto potrà salire fino a un massimo di 187mila 500 euro per le case distrutte o da delocalizzare, destinate ad abitazioni principali del proprietario alla data dell'evento, con l'aggiunta di 10 mila euro “una tantum” per le demolizioni, se necessarie.

Per le seconde case il contributo potrà invece arrivare fino al 50% e comunque nel limite massimo di 150 mila euro.

In entrambi i casi, per danni superiori a 10 mila euro, alla domanda deve essere allegata una perizia asseverata.

Domanda di contributo

Per i i privati la domanda di contributo, sotto forma di autocertificazione resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, utilizzando la apposita la Modulistica specifica (Allegato MODULO B e relativo Allegato B), fermo restando il termine perentorio del 25 luglio 2020, può essere:

a) consegnata a mano e sottoscritta dal richiedente il contributo davanti ad un pubblico ufficiale del Comune autorizzato a riceverla presso l'Ufficio Protocollo di via Roma 41 - primo piano dalle ore 8:30 alle ore12:30 da lunedì a sabato, che ne rilascia ricevuta di consegna con numero di protocollo e data da cui evincere il rispetto o meno del suddetto termine;

b) spedita con raccomandata a/r indirizzata a "Comune di Nonantola - Via Marconi, 11 - 41015 Nonantola (MO); in tal caso fa fede, ai fini del rispetto del suddetto termine, la data risultante dal timbro dell’ufficio postale accettante;

c) inviata tramite PEC alla PEC del Comune (comune.nonantola@cert.comune.nonantola.mo.it); la domanda si intende inviata nel termine qualora dalla ricevuta di accettazione nella quale sono contenuti i dati di certificazione che costituiscono prova dell’avvenuta spedizione del messaggio di posta elettronica certificata (articolo 6, comma 1, del D.P.R. n. 68/2005), risulti il relativo invio entro le ore 23:59:59 del giorno di scadenza del termine per la relativa presentazione.

Nei casi di cui alle precedenti lettere b) e c), alla domanda sottoscritta dal richiedente il contributo deve essere allegata copia di un suo documento di identità in corso di validità.

Qualora il richiedente il contributo intendesse inviare la domanda di contributo da esso sottoscritta e relativi allegati e ricevere tutte le connesse comunicazioni avvalendosi di un procuratore speciale, il richiedente è tenuto a conferire a quest’ultimo la procura utilizzando l’apposito modulo (Allegato Modulo B5); in tal caso va allegata anche copia di un documento di identità del procuratore speciale in corso di validità.

Per informazioni è possibile contattare l’Area Tecnica a questi numeri 059896604 – 059896688, negli orari di apertura al pubblico quali dalle ore 9:00 alle ore13:00 il martedì e il venerdì, dalle ore 15:00 alle ore 17:00 il giovedì.

Il cittadino può recarsi, in caso di difficoltà, per informazioni in merito alla presentazione delle domande, o la stampa dei moduli da compilare, all’Ufficio Relazioni con il Pubblico URP di Via Provinciale Ovest 57 Telefono 059-896625, oppure via mail a urp@comune.nonantola.mo.it.

Clicca il link che segue se vuoi scaricare la Direttiva per la concessione di contributi in favore di soggetti privati:

Direttiva recante disposizioni per la determinazione e la concessione dei contributi ai soggetti privati (pdf, 805.4 KB) per i danni occorsi al patrimonio edilizio residenziale in conseguenza degli eventi calamitosi verificatisi nel territorio della regione Emilia-Romagna nei mesi di maggio e di novembre 2019 e nel territorio delle province di Bologna, Modena e Reggio-Emilia il 22 giugno 2019.

Si raccomanda in particolare l'attenzione ai seguenti articoli della Direttiva succitata:

  • art. 4 - Danni esclusi dall’ambito applicativo della direttiva
  • art. 5 - Termini, luogo e modalità per la presentazione della domanda di contributo
  • art. 14 - Termine per l’esecuzione degli interventi e presentazione della relativa documentazione
  • art. 17 - Obblighi dei beneficiari

Clicca i link che seguono per scaricare la Modulistica specifica:

 

Danni alle attività economiche e produttive

Per le aziende, sono ammissibili anche le spese per il ripristino o la sostituzione degli impianti relativi al ciclo produttivo e di beni mobili registrati strumentali all’esercizio dell’attività economica, oltre che a macchinari, attrezzature, scorte di materie prime, semilavorati e prodotti finiti.

I contributi potranno essere assegnati fino a un tetto massimo di 450 mila euro per ogni sede danneggiata. Il rimborso verrà concesso fino al 50% del valore minimo tra la stima della perizia asseverata che l'impresa deve fornire e il costo effettivamente sostenuto o da sostenere, se minore. La percentuale salirà all'80% solo per il ripristino o sostituzione di macchinari, attrezzature, arredi o acquisto di scorte di materie prime, semilavorati e prodotti finiti.

Domanda da presentare esclusivamente a mezzo PEC

La domanda va presentata, a pena di irricevibilità, solo ed esclusivamente a mezzo PEC all’indirizzo PEC del Comune comune.nonantola@cert.comune.nonantola.mo.it, entro il termine perentorio del 25 luglio 2020 la domanda di contributo, sotto forma di autocertificazione resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, utilizzando la Modulistica specifica (Allegato MODULO C – Domanda di contributo – Attività economiche e produttive e Allegato Modulo C – Dichiarazione sostitutiva di certificato/atto notorio).

Alla domanda deve essere allegata copia di un documento di identità del richiedente il contributo in corso di validità.

Per informazioni è possibile contattare l’Area Tecnica a questi numeri 059896604 – 059896688, negli orari di apertura al pubblico quali dalle ore 9:00 alle ore13:00 il martedì e il venerdì, dalle ore 15:00 alle ore 17:00 il giovedì.

Le aziende, per informazioni in merito alla presentazione delle domande, possono prendere contatto con l’Ufficio Relazioni con il Pubblico Telefono 059-896625 oppure via mail a urp@comune.nonantola.mo.it.

Clicca il link che segue se vuoi scaricare la Direttiva per la concessione di contributi in favore di attività economiche e produttive:

Si raccomanda in particolare l'attenzione ai seguenti articoli della Direttiva succitata:

  • art. 4 - Danni esclusi dall’ambito applicativo della direttiva
  • art. 5 - Termini, luogo e modalità per la presentazione della domanda di contributo
  • art. 13 - Termine per l’esecuzione degli interventi e presentazione della relativa documentazione
  • art. 16 - Obblighi dei beneficiari
  • art. 17 - Aiuti di Stato e cumulabilità dei contributi

Clicca i link che seguono per scaricare la Modulistica specifica:


Ulteriori info sui seguenti siti regionali, ove è possibile anche scaricare il decreto completo:

http://protezionecivile.regione.emilia-romagna.it/piani-sicurezza-interventi-urgenti/ordinanze-piani-e-atti-correlati-dal-2008/eventi-calamitosi-di-maggio-del-22-giugno-e-di-novembre-del-2019-contributi-per-i-soggetti-privati-e-le-attivita-produttive/eventi-calamitosi-di-maggio-del-22-giugno-e-di-novembre-del-2019-contributi-per-i-soggetti-privati-e-le-attivita-produttive

Primo inserimento del 24/01/2020 -- Ultimo aggiornamento del 29/05/2020 ore 12.40 -- N° visioni: 2.990 - Stampa


Torna su


Sei il visitatore n° 10.563.864 - Totale utenti attualmente collegati: 183

Strumenti per la lettura: Visualizza il testo a caratteri normali Visualizza il testo a caratteri grandi Visualizza il testo ad elevato contrasto Visualizza il testo senza grafica

Ultimo aggiornamento: Domenica, 5 Luglio 2020 ore 21.02

Stemma del Comune di Nonantola
Comune di Nonantola
Via Marconi, 11 - 41015 Nonantola (MO)
Tel. 059 896 511 - Fax 059 546 290
Posta elettronica certificata: comune.nonantola@cert.comune.nonantola.mo.it
Partita IVA 00176690360 - Codice Fiscale 00237070362

Coordinate bancarie del Comune di Nonantola
Servizio Tesoreria Nonantola: Cassa di Risparmio di Cento: IT46W0611566890000000002546
Tesoreria unica presso Banca d'Italia: n.70730
Codice univoco di fatturazione UFWIJM

Privacy - Note legali

© 2010-2020 Comune di Nonantola - Sito realizzato con stile e criterio da Aitec.it

Amministrazione Trasparente

Comune di Nonantola - Torna alla pagina iniziale Unione del Sorbara Comune di Bastiglia Comune di Bomporto Comune di Ravarino