Il PUG è pianificazione - Comune di Nonantola

Uffici | AREA TECNICA (Edilizia, Lavori Pubblici & Ambiente) | Ufficio di supporto operativo (Urbanistica) | Il PUG è pianificazione - Comune di Nonantola

 

Il PUG è un processo di pianificazione

 

La costruzione del PUG inizia con la formazione del Quadro Conoscitivo Diagnostico e si sviluppa “attraverso” la Valsat (Valutazione di sostenibilità ambientale e territoriale) e la Strategia per la qualità urbana ed ecologico ambientale:

  • il Quadro Conoscitivo comprende la rappresentazione e valutazione (per questo diagnostico) dello stato del territorio e dei processi evolutivi che lo caratterizzano, con particolare attenzione agli effetti legati ai cambiamenti climatici e costituisce riferimento necessario per la definizione degli obiettivi e dei contenuti del PUG e per la Valsat
  • la VALSAT (valutazione della Sostenibilità Ambientale e Territoriale) costituisce parte integrante del PUG sin dalla prima fase della sua elaborazione e valuta la sostenibilità delle scelte di pianificazione, in relazione agli obiettivi perseguiti e agli effetti sull'ambiente e sul territorio
  • il PUG, costituendo la sintesi del processo conoscitivo (QC) e valutativo (VALSAT), ha il compito di identificare gli ambiti e gli elementi soggetti a vincoli e tutele, di perimetrare il Territorio Urbanizzato alla data di entrata in vigore della LR 24/2017, di identificare il perimetro del Centro Storico, di identificare e disciplinare i sistemi e gli elementi strutturali del territorio comunale, di tutelare gli edifici di interesse storico architettonico, di valorizzare le emergenze storico-culturali e naturalistiche, di identificare le parti del territorio extraurbano, contermini al territorio urbanizzato, che non presentano fattori preclusivi alle trasformazioni urbane
  • il PUG, attraverso la STRATEGIA per la qualità urbana ed ecologico ambientale, persegue l'obiettivo di rafforzare l'attrattività e competitività dei centri urbani e del territorio, elevandone la qualità insediativa ed ambientale tramite: la crescita e qualificazione dei servizi e delle reti tecnologiche, l'incremento quantitativo e qualitativo degli spazi pubblici, la valorizzazione del patrimonio identitario, culturale e paesaggistico, il miglioramento delle componenti ambientali, lo sviluppo della mobilità sostenibile, il miglioramento del benessere ambientale e l'incremento della resilienza del sistema abitativo rispetto ai fenomeni di cambiamento climatico e agli eventi sismici.
Pubblicato il 
Aggiornato il